La denuncia del sito “Age of Autism”.

La denuncia del sito “Age of Autism” sulle dosi letali di idrossiclorochina (HCQ) usate negli studi “Recovery” e “Solidarity” sostenuti dall’OMS.
Scarica il documento orginale
Leggi la versione “ridotta e ragionata” riportata nel “Diario”

Come l’analisi sullo studio “Recovery” coordinata dal professor Didier Raoult, anche quella del sito americano “Age of Autism” (pubblicata in Italia da “La Voce delle Voci”) attira l’attenzione sulle dosi eccessive di HCQ adottate in entrambi gli studi promossi e coordinati dall’OMS. Sia in “Recovery” che in “Soldarity”, infatti, secondo il sito americano dedicato alla salvaguardia e alla salute dei bambini, vengono usati dosaggi di cui non c’è traccia nella letteratura’a scientifica: che non rientrano, cioè, fra quelli definibili “dosaggi terapeutici”. Detto con un esempio: se l’aspirina è efficace nella dose giusta, ma inefficace e pericolosa ingerita in intere confezioni, così l’HCQ può essere letale nelle dosi in cui è stata somministrata in tali studi.