Ordinanza del TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) Lazio del 4 marzo 2021. Scarica il documento

L’ordinanza ha accolto l’istanza cautelare promossa dai medici del ‘Comitato Cura Domiciliare Covid-19’ contro la nota Aifa del 9 dicembre 2020 contente i “principi di gestione dei casi Covid-19 nel setting domiciliare”: nota che prevedeva nei primi giorni di malattia la sola “vigile attesa” e somministrazione di paracetamolo e, in quelli successivi, regole volte a limitare la libertà prescrittiva del medico curante.